Mi chiamo Cosimo Melle e sono un Copywriter Strategico.

Occupandomi di comunicazione digitale dal 2009, passo quasi tutta la giornata davanti a un pc.

Per anni sono stato membro onorario della sempre più affollata cerchia degli “stressati digitali” ed ho aperto questo blog per aiutare tutti quei copywriter e professionisti digitali che soffrono dei problemi tipici di chi lavora davanti a un computer (sempre connesso 24 ore su 24).

Questo spazio vuole essere un:

Manuale Pratico di Sopravvivenza Digitale

Una serie di consigli utili per vivere il digitale senza farsi troppo male.

Essere un professionista digitale può essere un’esperienza unica, se sai come farlo. Ti dona una libertà che pochi altri lavori potranno mai donarti. Ma vivere una vita così fuori dagli schemi, in una società come quella attuale, non è per nulla semplice.

All’inizio è tutto straordinario: lavori con un pc, ovunque tu ti trova e guadagni… wow!

Ma svanito il velo del sogno magico, in cui sei sempre lì a postare sui social la nuova meravigliosa vita che stai conducendo, arriva il forte impatto con la realtà e scopri che vivere così fuori dagli schemi, non è sempre rose e fiori come pensavi.

Tutte quelle ore, spesso solo, davanti al pc, possono portarti a problemi fisici, mentali, relazionali e persino sessuali.

Ho aperto e condivido questo spazio web per ricordare giornalmente, agli altri e a me stesso, cosa fare per non ricadere nelle cattive abitudini tipiche di chi lavora nel digitale.

Auguro di cuore a tutti coloro che leggeranno questi post di riuscire a risolvere le proprie problematiche.

Per qualsiasi problema sono aperto a rispondere ai commenti, sempre ricordando che non sono un medico ne un terapeuta.

Ci sono momenti nella vita in cui farsi aiutare da un professionista è decisamente la scelta più saggia che uno possa fare, per se stesso e per gli altri.

Io qui scrivo della mia esperienza, senza la pretesa di spacciare come verità assoluta ciò che dirò. Ognuno deve leggere con occhio critico, utilizzare la propria testa e prendere le proprie decisioni di vita, assumendosene tutta la responsabilità.