fbpx
Seleziona una pagina

Guadagnare scrivendo sul web, magari delle proprie passioni: UN SOGNO PER MOLTI, pura realtà per una piccola percentuale di italiani.

 

“Che tu sia blogger, copywriter o scrittore, poco importa: agli occhi della maggior parte sarai comunque uno scansafatiche nerd, che passa ore davanti a un computer… facci l’abitudine!

 

Devi comprenderli perché non è colpa loro. Nessuno gli ha mai spiegato che alcuni blogger arrivano a guadagnare anche 10.000 € al mese digitando con le manine su quella tastiera. Nessuno gli ha detto che il Mondo sta cambiando e che tra qualche anno chi non saprà usare un computer…  chissà che fine farà!

Ma tu probabilmente sei qui perché vuoi sapere se e come è davvero possibile guadagnare scrivendo, quindi la prima cosa di cui devi assolutamente tener conto è che non tutti i tipi di scrittura e non tutte le tipologie di pubblico ti fanno guadagnare.

Qui sotto alcuni esempi.

 

1) Alimentazione, cure e rimedi!

Alessandro Rivale di CurarsiAlNaturale.it è riuscito, nel giro di pochi anni,  a creare un network di blog che parlano di rimedi naturali. Lui è un vero appassionato dell’argomento e oggi guadagna attraverso AdSense e le affiliazioni.

L’ultima volta che l’ho sentito, un bel po’ di tempo fa, il suo sito web principale riceveva circa 10.000 visite al mese e gli era stata fatta un’offerta non indifferente affinché lo vendesse.

 

La regola è sempre la stessa: specializzarsi!

Oggi il web è pieno di qualsiasi tipo di informazione e blog, per poter emergere ed avere un seguito, devi creare un blog di nicchia,  con un pubblico di lettori abbastanza ampio da giustificare lo sforzo (almeno 1000 ricerche mensili) ma che non abbia troppa concorrenza.

Ad esempio, Jason con il suo staff di JuiceMaster.com, da sempre si è concentrato solo sul mondo dei succhi e di come questi possono far dimagrire o curare determinate problematiche.

Oggi sono una grande realtà, in cui vendono libri, eBook, gadget, estrattori personalizzati e molto altro. Tengono corsi sull’argomento e persino un percorso per diventare succoterapeuta. Ma il tutto è iniziato con un semplice eBook che diceva più o meno così: “Perdi 7 libre in 7 giorni con i succhi!

 

2) Crescita personale!

Per una serie di fortunati eventi, mi sono ritrovato spesso a lavorare con trainer e coach, nei più svariati settori della crescita personale, professionale e spirituale.

In molti casi si trattava di persone con una vera e propria passione per il loro lavoro, ma che non avevano mai preso in considerazione l’idea di trasmettere la propria conoscenza e guadagnare scrivendo con un blog personale.

Un’opportunità, relativamente low cost, per farti conoscere in tutta Italia e non solo. Per ottenere quelle che in gergo vengono chiamate: “entrate automatiche”.

Vedi ad esempio com’è stato bravo, un bel po’ di anni fa, Andrea Giuliodori di EfficaceMente.com. Ispirato da blog americani, ha iniziato a scrivere di temi di crescita personale di cui all’epoca nessuno scriveva:

Autostima - Caso studio

Certo, oggi è impossibile pensare di guadagnare scrivendo su un blog generico di crescita personale. Devi in qualche modo “fare la differenza”.

Vedi ad esempio Roberta Cavallo e Antonio Panarese di BimbiVeri.it. Loro si sono ritagliati un pubblico ben specifico, ovvero genitori che vogliono far crescere i loro figli sani e con una forte autostima.

Se non ti viene in mente nulla su cui specializzarti, rispondi a queste 4 domande fondamentali:

  1. Qual è la mia professione e le mie competenze?
  2. Cosa so fare molto bene e spesso mi appassiona talmente tanto da farlo gratis?
  3. Su cosa le persone mi chiedono spesso consiglio?
  4. C’è un pubblico disposto a spendere per ciò?

 

E se proprio non sai come distinguerti per guadagnare scrivendo sul web? Vai sul Giardino dei Libri in cerca di ispirazione:

Vedrai che sfogliando i cataloghi, l’idea giusta arriva.

 

3) Passione per gli animali!

Digitanto su Google AdWords la parola chiave “addestramento cani“, ho scoperto con interesse una serie di keyword da migliaia di ricerche mensili davvero interessanti. Continuando la ricerca su Google, ho trovato come primo risultato:

Addestramento Cani - Caso Studio

Un ottimo sito web che da consigli utili su come addestrare il tuo fedele amico a quattro zampe.

Perché non replicarlo anche tu? Se magari hai una passione per un certo tipo di cane, potresti specializzarti nell’addestramento di quella razza specifica:

Fai le dovute ricerche e trova la tua nicchia e ricordati che non esistono solo i cani. Lo stesso tipo di discorso vale con qualsiasi tipo di animale di cui tu sia appassionato.

Un’interessante punto di partenza per guadagnare scrivendo eBook, manuali, racconti o semplicemente un blog con prodotti in affiliazione.

 

4) Scrivere per fede!

In tutta sincerità non sapevo neanche esistessero queste tipologie di blog, fino a qualche anno fa.

VeniteAdMe.com - Caso studio

VeniteAdMe.org è un sito web molto ricco di articoli che parlano del cristianesimo come argomento principale. Ma la cosa davvero interessante non è la religione di cui si parla in sé per sé, bensì il fatto stesso che esista un blog del genere.

Quindi se anche tu sei molto fedele ad una religione, una filosofia o un percorso spirituale, perché non guadagnare scrivendo sul web di un argomento in cui credi fortemente?

Eccoti alcuni suggerimenti, una lista ovviamente non completa:

 

Potresti persino pubblicare interessanti insegnamenti di vita, attraverso racconti e storie, come hanno fatto Giovanna Garbuio, Rodolfo Carone e Francesca Tuzzi nel loro libro: “Le storie di Maui“.

Oppure potresti riscoprirti la reincarnazione di un antico guerriero, come è successo a “Ramtha“. O ancora decidere di andare controcorrente come Mauro Biglino e la sua serie di libri e conferenze: “La Bibbia non è un Libro Sacro“.

Attenzione! Non sto dicendo che sono d’accordo con quello che scrivono gli autori qui sopra. Mi astengo dal giudicare. Semmai il punto da analizzare è che se sei esperto o un devoto di una determinata “Fede”, nessuno ti impedisce di guadagnare scrivendo di essa.

Pensa che in antichi testi indiani, la scrittura di libri per diffondere la conoscenza, è contemplata come fonte di sostentamento. Solo ti prego di fare le cose con criterio e senza ingannare nessuno, perché di pagliacci e manipolatori in giro ce ne sono fin troppi.

 

5) Scrivere di viaggi

Ho recentemente scoperto l’ideatore del sito web: BrenOnTheRoad.com un travel blogger che pratica il viaggio così come lo intendo io, ovvero con un approccio “Slow Travel”.

Se non hai ancora letto il suo eBook gratuito: “So you wanna be a traveler?” – fallo quanto prima perché ti spiega dettagliatamente come lui ci è riuscito, senza fronzoli, senza darti false speranze e senza dire cazzate.

In un inglese molto semplice, leggibile e scorrevole, lui da un sacco di consigli pratici per chi vuole vivere e guadagnare, viaggiando per il mondo.

 

Ma non devi per forza viaggiare per il resto della tua vita, potresti anche fare come Carlo Gatto che, innamorato com’è dell’isola di malta, si è trasferito lì da moltissimi anni e ha creato anche un sito web per aiutare altri a fare lo stesso: VivereaMalta.com

Tutto dipende dal tipo di viaggi in cui tu sei appassionato. Qui sotto spero di darti qualche ispirazione:

 

Tutto dipende da qual è la tua passione, se ad esempio ti piace fare volontariato in giro per il mondo, perché non raccontare le tue esperienze su un tuo blog personale? A te la palla!

 

Guadagnare scrivendo sul Web è possibile? Davvero?

Da quando ho iniziato a pubblicare i primi post, qualcuno pubblicamente o in privato mi ha fatto notare che non basta affidarsi ai numeri del Google Planner per pensare di creare un blog in una certa nicchia e guadagnare scrivendo di essa.

Queste persone hanno pienamente ragione perché teoricamente bisognerebbe vedere se c’è gente disposta a spendere in quel settore. Ma la verità è che nel mondo “app dipendente” in cui viviamo, tutto questo ragionamento lascia il tempo che trova oramai.

  • Ho visto proprietari di blog a cui non avrei dato una lira vendere migliaia di copie dei loro libri e e-book.
  • App che per me non avevano senso di esistere, spopolare in maniera spropositata.
  • Corsi di personaggi di dubbia utilità avere un successo fuori dal normale.

 

Questo solo per farti capire che oramai è tutto soggettivo. Quello che tu ritieni possa essere utile per altri non lo è.

Possiamo sforzarci di fare tutte le ricerche di mercato approfondite del mondo ma alla fine l’unico modo concreto che hai per capire se la tua idea funzionerà, è quello di aprire il tuo foglio word e iniziare a scrivere.

 

Dalla condivisione delle menti possono nascere grandi cose… a volte!  😉 Condividi la tua esperienza, il tuo progetto o la tua idea, qui sotto nei commenti…