Seleziona una pagina

Una risposta semi-definitiva alla classica domanda: vale la pena vivere a Bath?

Ormai non è un segreto, il primo capitolo del mio viaggio in UK inizia con la terza città turistica più visitata del Regno, dopo Londra ed Edimburgo.

Scoperta dagli antichi romani per via delle sue acque termali naturali, oggi è definita patrimonio dell’Unesco ed è considerata tra le città più sicure dove vivere in Inghilterra.

 

Vivere a Bath: storia, belle foto e what else?

Non so come la pensi tu ma la maggior parte delle città Inglesi mi affascina per l’architettura, la storia, i miti e le leggende a cui ognuna di esse è legata. A Bath, in particolare, ti immergi con tutti i sensi nell’epoca georgiana.

I suoi cittadini hanno ben compreso il gioiellino che si son ritrovati in mano ed hanno puntato parecchio sul turismo infatti.

Ma dopo aver girovagato per una settimana tra monumenti, musei, shopping e così via, cos’altro c’è da sapere? E soprattutto, vale davvero la pena vivere a Bath per te che sei un copyblogger, un creativo o un nomade digitale?

 

Costo della vita

Te lo dico con tutta sincerità, Bath è tra le città più care in cui io sia stato in Inghilterra.

Ok, la città è bella, trovi parecchia storia e moltissime attività da svolgere per quasi tutti i gusti, puoi arrivare ovunque a piedi o in pochi minuti di bus, ma tutto questo giustifica il prezzo? Dipende da te ovviamente.

Non conoscendo il tuo stile di vita, prenderò in considerazione il mio che non è fatto di eccessi ma allo stesso tempo non amo particolarmente la vita da eremita.

 

Quanto costa dormire?

L’alloggio è il primo vero problema della città di Bath. Giusto per renderti conto, l’affitto medio in centro città per una camera in appartamento, da condividere con almeno altre 2/3 persone, va circa sulle 700/900 sterline al mese.

 

affitti a bath

 

Se invece stai pensando di acquistare casa a Bath, a meno che tu non abbia un mezzo milione di sterline che ti avanza, dovrai abbandonare presto l’idea.

Ovvio che puoi sempre optare di andare a vivere in qualche village o town – ed alcuni sono davvero suggestivi – per scendere notevolmente sui prezzi, ma a questo punto dovrai valutare le spese dei trasporti, magari prendere in considerazione l’acquisto di un’auto e soprattutto essere molto sincero con te stesso chiedendoti: “Voglio davvero vivere la mia vita in un qualche paesino sperduto dell’Inghilterra?

A te la scelta.

 

Come muoversi? 

Se decidi di vivere nel centro città o comunque nei dintorni, ti piace camminare e la pioggia non ti spaventa, i trasporti non saranno un tuo problema. La cosa bella di vivere a Bath è che tutto è alla portata di una camminata.

In caso invece non ti piace camminare o hai deciso di vivere in qualche villaggio vicino, tieni conto che il Bus costa 1.50 sterline a viaggio. Qui trovi tutte le informazioni e i prezzi di abbonamenti vari.

Se vuoi un tuo mezzo per muoverti invece, devi tener conto che i prezzi qui si tramutano magicamente da a £, rapporto a 1, se un’automobile in Italia costa sulle 16.000 euro, in Inghilterra costerà sulle 16.000 sterline.

La benzina costa circa 1,20 £ , penny più penny meno.

E ricorda che all’inizio ti troverai spaesato perché qui la guida è al contrario rispetto all’Europa. Il volante è a destra anziché a sinistra, ma come tutte le cose, ti ci abitui.

 

Se te lo stai chiedendo, la risposta è sì, puoi portarti e puoi guidare la tua auto qui, ma io te lo sconsiglio vivamente. Ti riporto un estratto dal sito web vivere a manchester:

 

 

“Se volete portarvi la vostra macchina dall’Italia, dovreste registrare il vostro veicolo entro sei mesi. La registrazione della vostra macchina include una serie di operazioni scomode, fra cui il cambio della targa, il cambio del contachilometri (che deve essere in miglia orarie) e in alcuni casi anche l’adeguamento di luci ed altro ai regolamenti nazionali e la traduzione certificata in inglese dei documenti originali del vostro veicolo. Oltre a questo, considerate che il vostro volante sarà al lato opposto rispetto alle macchine in circolazione, e questo comporta qualche potenziale problemino in termini di sicurezza (dovete abituarvi a guidare al lato esterno della carreggiata) oltre a delle ricorrenti piccole scocciature (per esempio ogni volta che dovete ritirare il biglietto di entrata in parcheggi o altro, per cui dovrete allungarvi al finestrino del passeggero…).”

Non avrei saputo spiegarlo meglio.

 

Quanto costa il cibo e i beni primari?

Devo dirti la verità: sono rimasto piacevolmente sorpreso nello scoprire quanto questa sia la cosa che incide meno sul tuo budget.

Come ho detto prima, giusto per farti un’idea, quello che in Italia paghi 1€, quindi lo pagherai circa 1 sterlina.

Per farti degli esempi concreti, ho preso come punto di riferimento i prezzi del Waitrose – BA1 5AL – il più grosso super market in pieno centro, con i prezzi nella media e a volte leggermente più alti, vista la posizione strategica in cui è situato.

 

Waitrose a Bath

 

Cibo

  • Pasta – 1,70£ al chilo
  • Pelati – 400 grammi – 50p
  • Olio extra vergine di oliva – 7£ al litro.
  • Formaggi Cheddar (tipici inglesi) – 8£ al chilo.
  • Uova – pacco da 6 – 1£
  • Latte intero – 80p al litro.
  • Latte scremato – 50p al litro.
  • Pane – 4£ al chilo.
  • Marmellata – barattolo 450grammi – 75p
  • Pringles – 1.99£ a barattolo.

Carne, salumi e pesce

  • Manzo (British Beef Angus) – 13£ al chilo.
  • Pollo (cosce o intero) – 3£ al chilo.
  • Agnello – 19£ al chilo.
  • Macinato – 6£ al chilo.
  • Maiale – 7£ al chilo.
  • Prosciutto cotto – 26£ al chilo
  • Salame – 29£ al chilo
  • Crudo – 35£ al chilo
  • Salmone – 20£ al chilo

 

Frutta

  • Arance – 2£ al chilo
  • Banane – 70p al chilo.
  • Fragole – 6£ al chilo.
  • Limoni – 39p cadauno
  • Mandarini – 3£ al chilo.
  • Uva – 5£ al chilo
  • Pere – 45p l’una
  • Mele – 25p l’una

 

Verdure

  • Broccoli – 1,50£ al chilo
  • Verza – 1,70£ al chilo
  • Aglio – 35p l’uno
  • Cipolla dorata – 1£ al chilo
  • Patate – 1.20£ al chilo
  • Asparagi – 20£ al chilo
  • Spinaci – 4£ al chilo
  • Cavolfiore – 1£ a capo
  • Pomodori – 4.50£ al chilo
  • Zucchine – 2£ al chilo
  • Melanzane – 85p l’una
  • Carote – 1£ al pacco
  • Funghi – 5£ al chilo

 

Ti avviso sin da subito che, se come me, sei abituato ai sapori e i profumi mediterranei, qui troverai la frutta e la verdura inodore e insapore.

A meno che non compri tutto Organic, ma ti ci vorrà un grande portafoglio.

 

Bevande

  • Coca cola – 1,75 litri – 1.70£
  • Birra – 66 cl – 2£
  • Vino rosso – 5£ (il più economico tra i bevibili.)
  • Acqua naturale – 6x500ml – 2£

 

Igiene personale e pulizia della casa

  • Bagno doccia – 500 ml – 1,50£
  • Shampo – 300 ml – 1.30£
  • Dentrifricio – 2£
  • Spazzolino (medium) – 1/2£ cadauno
  • Detersivo lavasuperfici – 2£
  • Detersivo lavatrice – 6£
  • Fazzoletti – pacco da 8 – 2£
  • Rotoloni cucina – pacco da 2 – 1,50£
  • Pacco preservativi – 12 pezzi – 10£
  • Carta igienica – 9 rotoli – 5£

 

Oggetti

  • Bicchieri – 3£ l’uno.
  • Tazze – 1/3£
  • Piatti e coppe – 3/5£ l’uno.
  • Caffettiera Moka – 10£
  • Padelle – 15/20£

Tecnologia

Fai semplicemente la conversione da € a £. Esempio una stampante che costa 60€ in Italia, qui la trovi per circa 60£. Idem per computer, smartphone, etc. etc. etc.

 

Abbigliamento

Per l’abbigliamento ce n’è ovviamente per tutti i gusti, ma se vuoi vestirti spendendo poco, ad esempio, il Primark rimane sempre una tra le prime scelte:

  • Giacca – 30£
  • Camicia bianca lavoro – 10£
  • Camicia casual – 5£
  • Scarpe sportive – 10£

 

Libri, riviste e giornali

  • Libri – Come detto prima, se in Italia un determinato libro costa 9€, è molto probabile che qui costi 9£.
  • Riviste (a seconda di cosa ti piace leggere) – da 1 a 4£
  • Oppure puoi leggere il giornale locale gratuito “Metro“. Lo trovi nella caffetteria del Waitrose, al primo piano:

 

Giornale "Metro" Gratuito a Bath

 

Mentre un altro giornale gratuito lo trovi all’ingresso della biblioteca, sullo stesso piano della caffetteria, dedicato più agli studenti. Purtroppo ne ho dimenticato il nome, ma è ben visibile all’ingresso.

 

Abbonamento telefono

  • GiffGaff – 10£ (500 min, sms illimitati, 2 gb)

 

Taglio capelli

  • Barba e capelli (uomo) – 16£

Per la donna invece vedi l’immagine qui sotto:

Parrucchiere Bath

 

Colazione e pranzo fuori

Qui sotto trovi il menu della caffetteria del Waitrose in centro, ma tieni presente che i prezzi sono più o meno gli stessi in quasi tutti i locali:

 

Tempo libero

Una breve lista non completa di alcune interessanti attività che puoi svolgere nel tuo tempo libero, semmai deciderai di andare a vivere a Bath:

  • Passeggiare per la città, tra musei e monumenti vari, rivivendo così l’epoca georgiana (ho scritto un intero articolo intitolato “Cosa vedere a Bath” a tal proposito). Se sei residente, puoi chiedere la Discovery Card ed entrare GRATIS in molti musei della città.
  • Visita il Museo del vetro soffiato (Bath Aqua Theatre of Glass) – BA1 5BW – potresti ad esempio imparare a lavorare il vetro, attraverso i loro corsi.
  • Dedicati a quel corso di fotografia che volevi iniziare da anni presso il Royal Photographic Society.
  • Rilassati presso le Terme Spa  Bath è famosa per questo – e dopo continua a rilassarti prendendo un té al Pump Room (un punto di riferimento, in passato, dove incontrarsi e socializzare con la “gente che conta”.)
  • Partecipa al Festival di Bath – se ti trovi nel periodo giusto (19/28 may 2017) potresti partecipare al festival, scopri di più sul sito web dedicato: http://bathfestivals.org.uk/
  • Fai una gita in mongolfiera. L’estate, nel parco che si trova davanti al Royal Crecent, svolazzano numerose le mongolfiere. Un’esperienza da fare almeno una volta nella vita.
  • Vai al Bath Racecourse. L`ippodromo di Bath. Situato sulla collina di Lansdown Hill, è l`ippodromo più alto, come altitudine, del Regno Unito.
  • Gioca a Golf, qui trovi una breve lista di campi da golf.
  • Tieniti in forma girando in bici, qui trovi tutti i percorsi consigliati.

 

Queste sono solo alcune delle idee su cosa fare a Bath nel tuo tempo libero. Ovviamente ti invito a fare le tue ricerche su internet perché in questa città è davvero difficile annoiarsi, se ti dai da fare.

 

Vita notturna

Pub, Coctail Bar, Ristoranti, Teatro, Cinema, ce n’è davvero per tutti i gusti e tutte le età:

 

Bere una birra

Verso le 17:00 chiudono in fretta e furia i negozi e quasi tutti si riversano nei pub per iniziare a bere come se non ci fosse un domani.

La scelta di pub, cocktail bar e ristoranti qui è davvero numerosa ed i prezzi ovviamente variano in base al tipo di locale in cui decidi di andare.

Giusto per farci un’idea, in un pub classico una birra media ti costa sulle 5 sterline e se vuoi mangiare intorno alle 7/8. Se vuoi bere un cocktail al bar costa sulle 7 sterline e se vuoi mangiare in un ristorante medio pagherai dalle 10 alle 20 sterline circa (a meno ché non vai in ristoranti di alti livelli.)

 

Cinema e teatro

Ti riporto qui sotto la lista dei teatri in città e relativi siti web per vedere la programmazione:

 

Ballare salsa

Se ti piace ballare disco, mi spiace non posso aiutarti in quanto non frequento quel tipo di posti. Ma ti assicuro che anche per quello troverai una vasta scelta di locali.

Se invece, come me, cerchi un posto dove ballare salsa in ogni città in cui vada, questo è il sito web di riferimento per quanto riguarda Bath: http://bathsalsa.co.uk/

Solo ti avverto, con mio incredibile dispiacere ho notato che in Inghilterra il livello medio è davvero basso.

 

Dove lavorare col tuo pc?

La cosa che adoro con la A maiuscola dell’Inghilterra, è che trovi connessioni WiFi quasi ovunque.

La città di Bath è piena di coffe shop – come ad esempio Caffé Nero, Costa, Starbucks – dove puoi tranquillamente sederti, goderti il caldo beverone per scaldare le ossa e lavorare per ore senza che nessuno ti dica mai niente.

Oppure potresti andare alla Library di cui ti ho parlato prima, praticamente affianco al Waitrose.

Inoltre, qualsiasi ostello, hotel o casa in cui tu decida di andare, troverai sempre una connessione ad internet.

A me piace alternare le due cose, a volte sento il bisogno di stare in mezzo alla gente per stimolare la mia creatività, altre volte ho bisogno di silenzio totale per concentrarmi (anche se quest’ultimo sarà sempre raro quando viaggi.)

 

 

Conclusione

Vivere a Bath potrebbe essere una soluzione per chi ama la città, turistica ma non stressante, ricca di storia, di  arte, di architettura e di cose da fare e da vedere, ma allo stesso tempo abbastanza raccolta da poter arrivare quasi ovunque in pochi minuti in bus o a piedi.

Personalmente non credo che potrei viverci per due motivi:

  • l’elevato costo degli affitti, a mio avviso comunque ingiustificato, nonostante sia una bella città da visitare.
  • il tempo ballerino: sole, pioggia e vento si alternano costantemente ogni ora per tutta la giornata.

Ma sulle previsioni del tempo, purtroppo temo di trovare la stessa solfa in tutta l’Inghilterra.